Archivio per maggio, 2016

Caro diario – Mietitrebbia e libri

Ho postato una nuova storiella sul Post.
Racconta del salone del libro di Torino, di frecciarossa ritardatari, addetti alla sicurezza zelanti, scrittrici che cacciano giovani lettori, approcci teaserati, editori metal, fan trasformisti, disegnatori esausti, merluzzi alla brace dalla Groenlandia e macchine agricole in leasing.
Alcuni diranno: “Ok, anche questa è una storia nuova. Ma che fine hanno fatto le strip settimanali di Singloids?”
Avete ragione. Però questa settimana ho disegnato anche quella. Si intitola “umorale” ed uscirà domani.
Saluti tarteschi
mietitrebbia-e-libri1

Annunci

Caro diario – Salvini spiegato agli alieni

Postata una nuova storiella sul Post.

Narra di invasori alieni, visite mattutine, email fraintese, la nascita di Salvini, muratori generosi, michette con la cotoletta, mattoni saggi, cavalcate a Pontida, cartelli impegnativi e felpe personalizzate.

salvini spiegato agli alieni1


Caro Diario – La piccola vedetta norvegese

Ho disegnato e postato una nuova storiella sul Post.
Narra di vecchi aneddoti riportati, giornalisti che non guardano la strada, colonne di autoblu, Formigoni che folleggia ai toga party, fan di Matrix, optional automobilistici di lusso, la Pinotti in Ciao e ufficiali piemontesi.

piccola_vedetta1


Sabato pomeriggio al salone del libro di Torino

Sabato 14 maggio dalle 15:30-16:00 in poi, Martina Colligiani ed io saremo presenti allo stand delle Edizioni Ensemble per firmare copie del libro per bambini “A Bath’s Life”, cazzeggiare e fare disegnini. Se siete in zona e volete passare per un saluto, siete i benvenuti. padiglione 2 Stand 56.

torino2016


Caro Diario – Oltre la siepe

È uscita sul Post una nuova storiella di Caro diario. Racconta di lepri giganti da giardino, scooter rotolanti, campi da golf, zanzare snob, giardinieri in pericolo, superpredatori misteriosi, leporidi di sinistra e parecchio altro.
oltre-la-siepe1


Caro Diario – Cronaca vera

È uscita sul Post la prima storia disegnata (per sfogo e scherzo) per Caro diario. È un racconto di quattro pagine ora non-sapientemente colorate e narra le gesta di clienti folli, disegnatori canidi, ditte burocratiche e progetti capestro.

precisini1