I have a dog (seconda parte)

4 Risposte

  1. L’ha ribloggato su Singloids.

    12 dicembre 2018 alle 08:34

  2. Un’associazione simile mi chiese (tra le tante domande):
    >I cani devono essere educati ad andare al guinzaglio, vanno abituati a sporcare fuori. Avete esperienza o coscienza
    della pazienza che ci vorrà per insegnargli queste regole? Come pensate di farlo?
    >Avete coscienza del fatto che l’animale può provocare piccoli danni in casa (graffiare mobili o mordicchiare
    tavoli?) Avete avuto gia esperienza di questo?

    Alla prima non risposi neanche: ho cani da quando avevo 6 anni, e ora ne ho 50 (di anni, non di cani).
    Alla seconda scrissi: “Molte esperienze!”

    Pero’ ho fatto per qualche tempo la volontaria in una associazione del genere, e vedere questi cagnolotti tornare al canile dopo una settimana perche’ i nuovi padroni “hanno cambiato idea” e’ tristissimo.

    12 dicembre 2018 alle 09:07

  3. Davide Franzoso

    Però prendere un cane ti ha dato una mano da molti punti di vista: ora non parli più con la tua borsa parlante, parli colla tua cana parlante…chissà che ne pensa Freud (o il suo cane)…

    12 dicembre 2018 alle 09:15

  4. Non sapevo che il tuo cane avesse viaggiato lungo tutto lo stivale per raggiungerti (che coolo!). Ma non mi stupisco, sono stato reclutato da un’associazione per contrabbandare gatti e piccoli cani via aerea dalla Sardegna alla Lombardia. Il mio record è tre a viaggio, ma so di altri che ne hanno portati cinque.

    13 dicembre 2018 alle 11:23

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...