schizzo

Immagine

Ma i teli, invece, servono?


Stoviglie affrancate

Un annetto fa, più o meno, ho finito le buste imbottite per il formato A4.
Tuttavia, causa incauto acquisto online di una decina di anni fa*, posseggo svariate centinaia di buste del formato leggermente più piccolo.
Sarebbe bastato fermarmi a comprare delle buste per A4 una delle volte che ero di passaggio da Piacenza, o in un grande magazzino: ma continuo a dimenticarmene.
Così negli ultimi mesi ho cominciato a utilizzare tutto quello che trovavo in casa: pacchetti amazon, buste non imbottite con dentro il disegno infilato in un sacchetto per surgelati, carapaci di tartaruga trovati in giardino, ecc.
Stamane dovevo spedire l’ennesima stampa in formato A4 e stavo frugando in cantina, alla ricerca della scatola contenente i tubi di cartone piccoli per la spedizione di stampe arrotolate, quand’ecco che accanto al muro di scatole delle maledette e semi-inutili buste A5 large, ho notato un piccolo scatolone con sopra disegnata una busta stilizzata.
Così ho scoperto che lo scorso inverno avevo ordinato online un pacco da 50 buste imbottite per A4; ne ho usata una e poi mi sono immediatamente dimenticato d’averle prese.
Se tra un mese dovessi lamentarmi di dover spedire un disegno usando una teglia da forno, per favore, ricordatemi la scatola in cantina.

*Dovuto a uno zero in più non notato sul numero di buste per pacco. Ma su questo dettaglio preferirei stendere un velo pietoso.


Cana porticata

Ho postato su Patreon una nuova pagina del mio canaprogettosegreto (questo che allego è un dettaglio).
Per vederla nella sua interezza, iscrivetevi alla tartacanasaladilettura. Vignette in anteprima, in esclusiva, video, schizzi, liste della spesa e tanto altro.
Clicca il link https://www.patreon.com/tartarotti
Con due dollari al mese (il prezzo di un caffé o di un quarto di lucidatura di piastrelle) si può aiutare (assieme ad altri/e coraggiosi/e) a finanziare la cana e le mie storie e vignette satiro-cano-capriolo-piozzaneso-cazzabuffeggianti.


Ho le prove

Nelle ultime settimane mi sono svegliato quasi tutte le mattine coll’impellente bisogno d’ascoltare pezzi degli Abba. Avevo ipotizzato che potessero esserci in casa delle zanzare tigre scandinave con la capacità di trasmettere la passione per il pop anni 70.
Ovviamente tutti quelli a cui ne ho parlato hanno riso.
E invece guardate cosa sono riuscito a fotografare questa mattina sul dorso della mia mano.
Poi ditemi che sono pazzo. eh? eh?
Ok, un pochino lo sono.


Il potere di cambiare le cose

Spesso ci fanno credere che non abbiamo il potere di influenzare la realtà che ci circonda. Ma non è così.
Mi sono trasferito a Piozzano da poco più di un anno. Il supermercato più vicino era a 5/6 chilometri, nel comune confinante col mio.
Ci sono stato poche volte. Era un supermercato piccino e senza parcheggio. Io di solito tendo a fare qualche chilometro in più fino a supermercati con parcheggi abbastanza spaziosi e deserti da poter fare i testacoda dopo la spesa (soprattutto se ho comprato le uova) o le impennate (se sono in moto).
Bizzarramente, dopo alcune mie visite, i direttori dei supermercati cominciano a regalarmi tessere e volantini che pubblicizzano offerte di altre catene.
Ma non di è questo che volevo parlare.
Un mese fa sono entrato nel sopracitato supermercatino del paese limitrofo e ho chiesto se avessero del tofu. La commessa e il gestore sono impalliditi e hanno cominciato a sudare.
Qui nel piacentino chiedere del tofu al posto dei salumi è un po’ come chiedere il permesso di fare sesso col gatto di casa.
Ieri ho saputo che, pochi giorni dopo la mia visita, hanno chiuso all’improvviso il punto vendita e si sono trasferiti in un altro paese.
Un caso? io non credo.


Lucciole piozzanesi

Ieri notte tornavo da una cena a casa di amici appena oltre la collina (sono quelli dei fantasmi dei maiali delle grigliate passate), quando, lungo il sentiero e i campi limitrofi, mi sono trovato immerso in un mare di lucciole.
https://www.patreon.com/tartarotti
clicca il link sopra e vieni anche tu nella tartacanasaladilettura con accesso semindiretto in anteprima (e spesso in esclusiva) al mio tavolo da disegno.
Con due dollari al mese (il prezzo di un caffé o di cinque lucciole) si può aiutare (assieme ad altri/e coraggiosi/e) a finanziare la cana e le mie storie e vignette satiro-cano-capriolo-piozzaneso-cazzabuffeggianti.
Nell’immagine un dettaglio della gif animata”Lucciole piozzanesi”.


Cazzaluppolo!

Cazzaluppolo! Questa settimana volevo avvisare dell’imminente Festa della Birra Artigianale di Piozzano di questo fine settimana e me ne sono dimenticato. Mannaggiamme!
Si tratta dell’ottava edizione della rassegna della birra artigianale piacentina e credo si tenga al campo sportivo di Piozzano, che è un grande rettangolo verde circondato da alberi.
Sabato 22 e domenica 23 giugno.
Qualcuno potrebbe obiettare “Tarta, sabato 22 era ieri. Potrebbe essere complicato partecipare.
Vero, ma domenica è oggi, e stasera suonano i Dirty Lovers (live band). Ieri invece hanno suonato I Cani Sciolti (ma potrebbero non averlo fatto perché ieri sera temporalava e forse la birra si è un po’ annacquata).


Parigi o Piozzano?

Vabbè, ma distraiamoci un momento dalla politica. Se siete incerti se per il fine settimana del 15-16 giugno andare a Parigi, a Londra o sulle colline piacentine vicino a Piozzano (so per certo che in mezza italia il dibattito “meglio Londra, no meglio Piozzano” infuria) posso aiutare a far pendere il piatto della bilancia verso la minilocalità piacentina e i suoi caprioli.
Sabato 15 infatti alle 16 sarò alla biblioteca di Piozzano a dire sciocchezze.
Come resistere alla tentazione di caricare l’auto o il treno con familiari e bagagli e partire alla volta della Val Luretta?
Io ve l’ho detto. Poi non dite “Casso. Sono a Parigi, potevi dirmelo prima.”


Immagine

Gente coproide


Il leonvolpe

Ieri sera al tramonto sono andato a fare una passeggiata per colline con la cana. Appena dietro casa ho incrociato una grossa volpe (forse malata) con una buffa coda da leone.


La scaldo

Ma voi a che temperatura tenete il freezer? Il mio è rimasto al settaggio di fabbrica di -19.
Vercingetorige però tiene il suo a -14 (in quanto maestro jedi di braccine corte lo alzerebbe ancora, se potesse, ma fortunatamente il frigo non glielo permette).
Ho cercato con google e ho trovato un tizio che sostiene che sopra i -18 gradi sia pericoloso. L’ho detto anche a vercingetorige, ma lei si fida ciecamente solo di informatici di sua conoscenza. Se sei un informatico puoi consigliarla su qualsiasi argomento (dal formattare hard disk al prescriverle farmaci).


Il Grande Acaro

Ma è vero che hai disegnato un primo piano del misterioso Grande Acaro?
Sì, lo si può vedere su Patreon.


Immagine

Ok, adesso rispiegami per bene questa cosa su mia nonna


Immagine

Ecco, mettiti lì


Damn

La cana sostiene che il catastrofico bucato del mese scorso, reo d’aver virato sul rosa diverse magliette, sia frutto della notoria scarsità di carattere delle t-shirt bianche.
Per ottenere più dati, stamane ho ritentato l’esperimento con due paia di calzini bianchi lavati assieme a un copridivano color vinaccia. I calzini, si sa, son tipi tosti e impavidi, abituati a macinare km e scarponi senza batter ciglio. Sono gente che non si lascia tinteggiare senza combattere.
L’esperimento è stato un successo e ora ho quattro calzini rosa.
Dannata cana:-(


Immagine

Com’è risaputo, le lucciole sono molto cortesi quando si chiedono loro indicazioni


Zero Dark Cana

Se da stasera non avrete più mie notizie sapete perché.


Immagine

Il potere delle briciole


Immagine

Esagerati



Immagine

E noi stupidi


Immagine

Burocrazia imbarazzata


Immagine

Bizzarre simmetrie

width=


Immagine

Blues Savona