Articoli con tag “cana

Ho un cane da bar

La mia cana da parkour ha purtroppo scoperto che riesce a saltare la staccionata quando sono fuori per commissioni.
Ieri sono andato dieci minuti in discarica a portare della rumenta e, dopo poco, ho ricevuto una telefonata da Greta, la gentile ragazza che lavora al bar di Piozzano, che mi diceva che la cana era da loro.
Sono passato dal bar e la cana era rilassata, sdraiata davanti al bancone con l’aria di chi sta aspettando un prosecco.
Anche il mese scorso, mentre ero al supermercato, aveva saltato la staccionata ed era andata al bar (rimediando un panino alla coppa).




Immagine

Come funziona il mio cane


Immagine

Ma come?


Immagine

Oggi è il canacompleanno

canatorta2


Il leonvolpe

Ieri sera al tramonto sono andato a fare una passeggiata per colline con la cana. Appena dietro casa ho incrociato una grossa volpe (forse malata) con una buffa coda da leone.


Steve McCana

Ieri a mezzanotte quella squilibrata della mia cana, purtroppo, ha scoperto che per inseguire nel bosco un capriolo transitato dietro casa basta scavare sotto la recinzione.
Oltre a essere pericoloso già di suo (nei boschi possono esserci delle trappole per volpi), proprio la notte prima il mio vicino aveva visto dei lupi dietro casa.
Così, per riportarla indietro, sono dovuto andare a zampettare nel bosco, su per la collina innevata, alla luce della mia torcia da cranio.
La prima immagine (della cana in fuga) è presa dalle telecamere di sicurezza, la seconda (di me che arranco nel boschetto) l’ha scattata un capriolo col suo smartphone e me l’ha gentilmente inviata su WhatsApp.



Houston, abbiamo un cane in fuga

Ieri la cana ha approfittato di un momento di distrazione della mia tasca (avevo il telecomando del cancello nella tasca davanti dei pantaloni e mi sono accucciato a fare dei lavori in giardino) ed è uscita dal cancello senza che me ne accorgessi. È tornata solo dopo due ore, esausta e con l’aria di chi ha mangiato parecchio (per la prima volta in due anni non ha mangiato subito i crocchi versati nella ciotola).
Ipotesi 1: ha mangiato un’intera famiglia di caprioli, lepri o altri ungulati
Ipotesi 2: si è presentata in qualche casolare dove è stata rimpinzata (perché nel piacentino la regola è “prima ti sfamo poi ti chiedo chi sei e cosa vuoi”)
Ipotesi 3: si è presentata in qualche casolare e ha mangiato gli occupanti del medesimo.
Questa vignetta è di quando cercavo di convincerla a non braccare le nutrie della periferia milanese
#caniinfuga #lomangiquelcapriolo? #Piozzano