Articoli con tag “immigrazione

Centoquarantamila

Amnesty International stima che in Italia, entro la fine del 2020, i decreti sicurezza sposteranno nell’illegalità circa ottantamila persone. Queste andranno ad aggiungersi alle sessantamila già presenti sul territorio prima dei decreti.
La clandestinità aumenterà fortemente le probabilità che le stesse finiscano in balia di povertà, ghettizzazione o preda dello sfruttamento criminale.


Rinnovato l’accordo Italia-Libia

Vani gli appelli, tra i quali quello del Commissario per i Diritti umani del Consiglio d’Europa, a rivedere l’accordo che finanzia gli inumani campi di prigionia per migranti in Libia.
Per l’Onu i campi di prigionia sono irriformabili, e vanno chiusi.
Il memorandum Italia-Libia firmato nel 2017 da Gentiloni e al-Serraj per fermare i barconi nel Mediterraneo e deportare i migranti nei centri di detenzione libici, è stato rinnovato automaticamente ieri.


Tranquillo

Una buona notizia.
La Cassazione ha respinto il ricorso del procuratore di Agrigento e ha confermato che non era legittimo l’arresto di Carola Rackete.
Ok, ok. Lo so. Ora lei è nell’Atlantico con Greenpeace.
Ma non è quello il punto.


Parma

A causa del decreto sicurezza, un’azienda logistica di Parma ha dovuto licenziare 120 impiegati assunti da tre anni.
Prima erano tutti contenti: l’azienda perché solitamente faticava a trovare figure per quei ruoli, i dipendenti per il lavoro in regola.
Ora, in quanto richiedenti asilo e titolari di permessi provvisori di protezione umanitaria, i 120 diventeranno clandestini e andranno a ingrossare le file dei poveri.
L’azienda invece ha perso l’investimento economico per formare quel personale.
Fare guerra all’integrazione non fa scomparire gli stranieri, rende la loro vita un inferno e li trasforma in un problema sociale.


Il sogno

Un altro bambino di 10-12 anni è stato trovato ieri, morto assiderato nel vano carrello di un aereo di linea partito dalla Costa D’avorio e atterrato a Parigi.
Su Repubblica c’è un bel articolo di Saviano che ne parla. Pubblica anche lo stralcio di una lettera rinvenuta tra gli effetti personali di due ragazzini della Guinea di 14 e 16 anni. I loro corpi vennero trovati nel 1999 a Bruxelles nel vano carrello di un aereo.
“…Signori membri e responsabili dell’Europa, è alla vostra solidarietà e alla vostra gentilezza che noi gridiamo aiuto in Africa. Aiutateci, soffriamo enormemente in Africa, aiutateci, abbiamo dei problemi e i bambini non hanno diritti…in Guinea, abbiamo molte scuole ma una grande mancanza di istruzione e d’insegnamento, salvo nelle scuole private dove si può avere una buona istruzione e un buon insegnamento, ma ci vogliono molti soldi, e i nostri genitori sono poveri, in media ci danno da mangiare. E poi non abbiamo scuole di sport come il calcio, il basket, il tennis, eccetera. Dunque in questo caso noi africani, e soprattutto noi bambini e giovani africani, vi chiediamo di fare una grande organizzazione utile per l’Africa perché progredisca…”
l’articolo di Saviano


Fantasmi

Pochi giorni fa la commissione Bilancio del Senato ha bocciato un emendamento alla legge di bilancio che avrebbe messo in regola i cittadini #extracomunitari che vivono e lavorano in Italia ma non hanno i documenti per essere assunti regolarmente.
La Proposta era arrivata alla commissione come parte della campagna “Ero Straniero”, e sostenuta dai senatori Emma Bonino, Loredana De Petris, Vasco Errani, Pietro Grasso, Francesco Laforgia, Gregorio de Falco, Maurizio Buccarella, Michela Montevecchi e Gianni Marilotti.
È stata bocciata dalla maggioranza.


Occhio non vede cuore non duole

Fra tre giorni l’Italia rinnoverà l’accordo triennale da 50 milioni di euro l’anno con le milizie libiche e trafficanti (che si vanno a sommare ai 328 milioni dati dall’UE) per catturare e trattenere migliaia di persone nei lager libici, dove stupri, torture e uccisioni sono all’ordine del giorno.